|
Descrizione
Questo vitigno autoctono della Toscana,si è originato in tempi remoti, per domesticazione dalle viti selvatiche. In Toscana si coltivano due tipi di Colorino: quello classico, detto Colorino del Valdarno, con foglie e tralci colorati in rosso, ed un'altro con i germogli non rossastri e con l'uva un pò meno colorata.Quello descritto,di maggior pregio,è quello che molti ritengono originario delle colline del Valdarno. Il nome del vitigno è dato all'abbondante colore contenuto nella buccia e non dal succo che invece è incolore.Il vino è di color rosso rubino intenso, frizzante. Data la modesta percentuale presente negli impianti, l'uva di questo vitigno viene mescolata ad altre per migliorarne il colore ed il tenore zuccherino.Ottima tenuta all'invecchiamento.